Secondo l’ultimo studio di Almalaurea, la percentuale di studenti a tempo pieno è abbastanza bassa, si attesta a circa il 30%. Il restante 70% è composto da studenti-lavoratori e lavoratori-studenti.

É quindi evidente che lo studente universitario medio Italiano ha bisogno di un supporto economico durante gli studi.

studenti-lavoratori

Non è un mito il fatto che uno studente universitario lavora part-time in un pub, ma è abbastanza frequente.
Lo sappiamo, la maggior parte degli studenti ha bisogno di un supporto economico per pagarsi gli studi, gli alimenti, o anche per avere qualcosa in più per potersi togliere qualche sfizio.

Trovare un lavoro tradizionale, come un part-time in un pub, richiede impegno e tempo, sia per spostamenti sia per turni lunghi di almeno 4 ore.

Noi di iTalentJob abbiamo conosciuto pochi mesi fa Liliana Margagliotti, responsabile del mercato Italiano di una startup tedesca, MyLittleJob, che risolve, almeno in parte, il bisogno di un supporto economico da parte degli studenti.

 

8Zb2KtjQ

Liliana ci ha raccontato di MyLittleJob, che vanta oltre 95mila studenti tra Germania, Italia, Inghilterra e Spagna.

L’idea di creare Mylittlejob è nata dai due compagni di scuola durante gli studi universitari, mentre cercavano qualcuno che potesse trascrivere al computer i loro appunti scritti a mano. Proprio come i due fondatori, anche aziende, agenzie e liberi professionisti sono ogni giorno alla ricerca di risorse qualificate alle quali poter esternalizzare delle attività a seconda delle proprie necessità.

I fondatori si sono resi conto che lo svolgimento di questo tipo di attività avrebbe dovuto essere affidato idealmente agli studenti, i quali avrebbero potuto in tal modo implementare nell’economia le conoscenze acquisite all’università in modo pratico e utile. Hanno così sviluppato una piattaforma on-line tramite la quale le imprese possono affidare lavori di tipo accademico a studenti, ad esempio ricerche, traduzioni, trattamento di dati, piccole attività di grafica, design o programmazione.

“Mylittlejob è la piattaforma on-line leader a livello mondiale che si occupa di affidare delle attività per conto di imprese agli studenti della Academic Workforce.”

Come funziona Mylittlejob?

Un’impresa, un’agenzia o un libero professionista esternalizza i propri incarichi, pubblicando dei lavori su Mylittlejob, che vengono assegnati a studenti qualificati. Tramite un confronto incrociato dei dati, Mylittlejob garantisce la corrispondenza migliore possibile, assicurando così un certo livello qualitativo.

start_howto_en

Ogni studente è quindi libero di scegliere il tipo lavoro da fare in base alle sue capacità e in base al compenso per il lavoro, che varia da 5 o 10 euro a poche centinaia di euro in caso di lavori più complessi.

La registrazione è semplice e gratuita, e sarà seguita da un test attitudinale che valuta le qualifiche richieste.
Se siete interessati vi potete iscrivere a questo link!

Leggerete presto di Liliana, abbiamo in serbo una bella intervista per la rubrica Italiani all’estero!

Buon lavoro con MyLittleJob!

A proposito dell'autore

Co-Founder and Brand Reputation Manager
Google+

Hi! I am Tommaso, passionate about digital marketing, travelling and reading business books. I graduated in Public Relations and Corporate Communications in Milan in 2013. I worked for 4 months at the Thai-Italian Chamber of Commerce, whilst exploring the amazing and unique Bangkok nightlife and dive into the blue sea of the marvelous Thai islands. Soon after I started my new adventure as a New Business and Marketing Assistant at pi global in the creative hub in Notting Hill. Despite my busy life I love my iTalentJob project, and together with Marco Aurelio we love to inform, motivate and coach young job seekers in order to bring them a step closer to their dream job.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata